Contenuto Principale
Caserta, arriva in citta’ One Planet School. Il Liceo Manzoni aderisce PDF Stampa E-mail
Scritto da salvatore   
Venerdì 20 Novembre 2020 18:02

CASERTA - Grazie alla piattaforma web di One Planet School, per le scuole è possibile lavorare insieme al Panda Team - Settore Educazione di Caserta, anche con la didattica a distanza imposta dalla pandemia. Il primo istituto ad aderire è il Liceo Manzoni di Caserta - Dirigente Scolastico Adele Vairo - che ha creato un gruppo di lavoro costituito, dalla prof.ssa Titti Farina, dai Direttori del Dipartimento di Scienze Naturali:

prof Michele Cecaro, prof. Giovanni Giaquinto, prof. Fabio Salzano. L’ iniziativa progettuale è dedicata alle sezioni del Liceo Scientifico, del Liceo Biomedico, del Liceo Matematico e del Liceo Scientifico Cambridge University. Al progetto parteciperà il Direttore Scientifico Wwf Italia - Marco Galaverni, Gianfranco Bologna, ideatore e coordinatore di One Planet School e Isabella Pratesi - Direttore del Settore Conservazione del Wwf Italia. 

One Planet School è una piattaforma online molto ricca, open source, che dà la possibilità di costruire un itinerario didattico “personale” e permanente con lo scopo di ampliare e implementare le offerte formative istituzionali. 

“Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, il WWF Italia ha mobilitato e continuerà a mobilitare, alcuni dei migliori cervelli, nazionali ed internazionali, in tutti i campi della conoscenza”. Nella fase di presentazione abbiamo avuto l’onore di avere un importante contributo di Piero Angela e della nostra Presidente Donatella Bianchi. 

Il progetto è ideato e coordinato da Gianfranco Bologna, presidente onorario del Comitato Scientifico Wwf. I primi contributi sono dell’astrofisica Francesca Matteucci, del filosofo Mauro Ceruti, dell’ecologo Roberto Danovaro, dell’etologo e neurobiologo Enrico Alleva e del filosofo Telmo Pievani. 

Il WWF Caserta sin dalla fondazione (ottobre 1983), ha avuto un ruolo importante e significativo nella promozione e realizzazione di attività educative legate alla natura e alla sua conservazione ( sono migliaia gli studenti contattati nella provincia di Caserta, e centinaia i Panda Club realizzati sul territorio), svolgendo in diverse occasioni un ruolo pionieristico nel praticare nuovi approcci sia a tematiche che a metodi innovativi.