Marcianise, operato d’urgenza il bambino abbandonato dai genitori vicino a un cassonetto della spazzatura Stampa
Scritto da salvatore   
Mercoledì 16 Marzo 2022 11:56

MARCIANISE (Caserta) – Si trova ricoverato alla rianimazione del reparto pediatrico del Santobono di Napoli per gravi patologie Giuliano Margherita, il bambino di 14 anni di Marcianise, abbandonato dai genitori dal giorno che e’ venuto in questa terra.

Fin dalla nascita, non vedente, quasi sordo e con problemi di respirazione, il bambino ha accusato una grave crisi respiratoria, legata alle sue condizioni di salute complicatissime. Antonello Velardi, sindaco del Comune casertano, è stato nominato dal magistrato tutore di Giuliano. Il bambino è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d'urgenza nel nosocomio napoletano dove si trova ricoverato. In queste ore sta lottando per la vita. Per questo motivo, tutta la comunità, compreso lo stesso primo cittadino, stanno pregando per lui.

Il bimbo fu abbandonato dai genitori poco dopo il parto tanto che non aveva nemmeno un nome, e gli furono dati quelli di Giuliano e Margherita, le prime due persone che lo trovarono ancora in fasce vicino ad un bidone della spazzatura. Fu adottato per legge dal primo cittadino di Marcianise che fin dalla naascita l'ha accudito con amore e continua ha prendersene cura.

I medici non disperano, ma viste le condizioni, non fanno alcuna previsione. Quale tutore, il primo cittadino ha dato il consenso a tutte le cure necessarie, compresa l'anestesia.

Sul posto si trovano alcuni volontari di Marcianise, gli assessori stanno seguendo gli sviluppi: almeno fuori la camera operatoria ce qualcuno, è triste lasciare un bambino da solo mentre combatte per la vita.

Giuliano si trova ricoverato al reparto rianimazione pediatrica dove medici, chirurghi e infermieri del Santobono lo stanno seguendo con tanto amore. Il sindaco Velardi ringrazia tutti i sanitari che ci aggiornano continuamente delle condizioni di salute, infatti, ci hanno avvertito subito del precipitare della situazione. Preghiamo tutti per Giuliano sperando che il buon Dio le dia la forza di superare questi momenti difficili.