Contenuto Principale
La Regione stanzia 106 ml di euro in ambiente, sviluppo urbano e qualità della vita per Caserta PDF Stampa E-mail
Martedì 29 Luglio 2008 16:04

CASERTA - Un miliardo di euro. Questa è la cifra stanziata dalla Regione Campania a valere sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ( FESR) per finanziare 357 progetti selezionati attraverso il Parco Progetti Regionale ed aventi rilevanza per quel che riguarda il settore turistico. Di essi ben 36 per un totale di 106 milioni di euro riguardano Caserta e la sua provincia.

Ad annunciarlo è il Governatore della Campania, Antonio Bassolino, nel corso di una conferenza stampa indetta presso la sede del Consiglio Regionale a Napoli.

Dunque si parla di 357 progetti, tutti potenzialmente cantierabili, ovvero, entro 60 giorni potranno partire le gare d' appalto. La Regione ha deciso di investire circa il 15 per cento delle risorse totali del POR 2007-2013 e, grazie a questo modo di operare, verranno stanziate ingenti risorse per lo sviluppo regionale, si potrà contare su tempi ragionevolmente brevi di realizzazione delle opere e si eviteranno parallelamente gli inutili finanziamenti a pioggia.

Diversi i campi d'intervento: Energia, ambiente, infrastrutture per il sistema produttivo, sviluppo urbano e qualità della vita.

Ad esempio sono stati approvati sei interventi strategici sia dal punto di vista della produzione energetica attraverso fonti rinnovabili che dei servizi offerti al cittadino.

A San Pietro Infine, per citarne uno, saranno investiti più di 5 milioni di euro per il recupero urbanistico del comparto di edilizia residenziale pubblica e la creazione di un ecoquartiere dove verranno sperimentate nuove forme di risparmio energetico. Interessante, poi, il progetto di riqualificazione e conversione del complesso conventuale di San Domenico nel comune di Aversa, che diventerà un vero e proprio polo giudiziario.

Sono previsti interventi anche a Tuoro e Garzano dove verrà edificata una strada per consentire di collegare in maniera alternativa queste due borgade, ed ancora a Casolla dove sarà creato un percorso pedonale che da San Pietro ad Montes passando per il Palazzo Cocuzza arrivi sino al centro del borgo. Saranno installati giochi d'acqua, potenziata l' illuminazione, ripristinati i muri di contenimento.

" Insomma - ha chiosato Bassolino - c'è tanto da fare. Le risorse ci sono per tutti, bisogna soltanto saperle spendere bene. La prossima sfida sarà il varo dei Grandi Progetti previsto in autunno. Lavoriamo sodo in piena collaborazione con istituzioni ed enti locali mettendo gli interessi ed i biosgni della comunità regionale al primo posto".