Contenuto Principale
Caserta, Ferraro chiede di avere il divieto di soggiorno in Campania e lo ottiene PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Luglio 2008 17:06

CASERTA - Il gip di Napoli Anna Laura Alfano ha disposto il divieto di soggiorno in Campania per il consigliere regionale dell'Udeur Nicola Ferraro, indagato nell'ambito dell'inchiesta su presunto giro di favori, assunzioni, e concorsi pilotati, in cui è coinvolto, tra gli altri, l'ex ministro Clemente Mastella.

Il giudice ha accolto una richiesta avanzata dallo stesso difensore di Ferraro, l'avvocato Alfredo Guarino, alla quale si sono detti favorevoli i pm della procura di Napoli. Il legale aveva chiesto che la misura dell'obbligo di soggiorno di Ferraro a Casal di Principe, il comune di residenza del consigliere Udeur, venisse sostituita con il divieto di dimora nei comuni delle province di Napoli e di Caserta o, in subordine, nei comuni della Regione Campania.

Il gip e gli inquirenti hanno convenuto che tale misura appare idonea a tutelare le esigenze di indagini alla base del provvedimento cautelare adottato nei confronti di Ferraro.