Contenuto Principale
Caserta, fine settimana tragico sulle strade: 3 morti PDF Stampa E-mail
Lunedì 21 Luglio 2008 14:36
CASERTA - E' stato un fine settimana tragico quello sulle strade casertane, con due incidenti gravissimi e un bilancio di due morti e tre feriti in condizioni molto serie.
L'episodio più spaventoso della giornata è avvenuto poco prima di mezzogiorno di sabato sulla variante Anas che collega Maddaloni a Santa Maria Capua Vetere. Nel tratto compreso tra San Clemente e Tuoro, un'Audi, guidata da A. B., 47 anni di Caserta, e proveniente da Maddaloni, ha centrato frontalmente una Fiat Seicento che viaggiava sulla corsia opposta.
L'Audi ha impattato con violenza contro la Seicento, alla cui guida c'era Michele Lamorgese Antonetti, 66 anni, nato a Rutigliano (Bari) e residente a Cardito. L'uomo è morto sul colpo, mentre la moglie, Maria Maddalena Setola, 64 anni, che viaggiava al suo fianco, è ricoverata in prognosi riservata all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta ed è in pericolo di vita.
Dopo l'impatto con la Seicento, l'Audi si è ribaltata per due volte, centrando una Nissan Primera che procedeva da Tuoro verso San Clemente e a bordo della quale c'era il 46enne M.G. di Caserta, anche lui in prognosi riservata.
Un'altra tragedia si è consumata nella notte tra venerdì e sabato a Pontelatone, in località Patricella. Una ragazza di 21 anni di Formicola, Giusy Monaco, ha perso la vita in un drammatico scontro frontale. A quanto pare la giovane viaggiava a bordo della sua Fiat Panda assieme all'amica Claudia Federico, 21 anni di Formicola, quando una Citroen, guidata dal 23enne Antonio Arpaia, l'ha centrata in pieno. Per Giusy non c'è stato nulla da fare.
Infine, sempre sabato, a Capua, sulla provinciale per San Tammaro, un uomo di 68 anni, A. C. di Frattamaggiore, è morto per arresto cardiaco mentre era in bici