Contenuto Principale
Real Marcianise, non basta la buona volontà. Gialloverdi sconfitti dalla capolista Verona 2-0 PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Novembre 2009 11:40

VERONA - Non riesce al Real Marcianise il colpaccio di uscire indenne dal bentegodi. Una rete per tempo ha condannato il pur volenteroso team gialloverde che , certamente, non deve conquistare contro il Verona ed in trasferta i suoi punti per la salvezza.

Altre saranno le gare dove sarà imperativo far bottino pieno. La cosa che desta tristezza nei tifosi e che la squadra, dopo anni di successi, si sta trovando ad affronatre questa fase così delicata della sua storia praticamente da sola. I tifosi lamentano l' "assenza" di Bizzarro che pare oramai disinteressato dalle vicende gialloverdi. Speriamo si sbaglino.

L''Hellas ha fatto suo il match attraverso una prestazione grintosa e con pochi fronzoli piegando un Marcianise tosto e ben organizzato.

Era difficile giocare in un Bentegodi umidissimo e sferzato da un gelido vento ma i ragazzi di Remondina dopo aver sbloccato la partita forse in maniera rocambolesca hanno continuato il forcing fino al rassicurante 2-0 siglato da Russo a metà del secondo tempo.

La partita

Come da copione è il Verona a menar le danze.Gialloblu privi dei centravanti Selva e Colombo comincia la gara con Gomez davanti nell'inedito ruolo di ariete. La manovra non è fluida, l'ultimo e anche il penultimo tocco prima della conclusione sono troppo corti o troppo lunghi, il campo insidioso non aiuta.

Il Real gioca bene dimostrando di non meritare l'ultima posizione in classifica, si difende con puntualità non sdegnando azioni pericolose in avanti allorché la retroguardia gialloblù sembra meno ermetica e sigillata del solito.

Al 26' Rantier con un siluro dai venti metri impegna Fumagalli. Poi tocca al numero dieci casertano Romano approfittare della libertà concessagli dai marcatori e a impensiere Rafael con un tiro di poco fuori. Dopo poco anche Esposito tenta di pescare il proverbiale Jolly da fuori, invano.

Padroni di casa in vantaggio

L' equilibrio si spezza al 38' quando Ceccarelli trasforma in rete un pallone lasciato vagare in area dalla confusa difesa avversaria scatenando la gioia degli intorpiditi tifosi.

Il Real non ci sta, reagisce imemdiatamente e av subito vicinissimo al pareggio, ma Rafael compie un vero prodigio salvando il risultato.

L'arbitro mandata tutti a bere del caldo the rimandando le ostilità al secondo tempo.

La ripresa

L'Hellas spinge subito alla ricerca del colpo del 2-0. Le notizie provenienti dagli altri campi sono vera benzina per le gambe dei gialloblu. Pensalfini di piatto esalta Fumagalli che si produce in una parata per i fotografi. Le occasioni scarseggiano. Il Real cerca varchi, il Verona controlla ed aspetta il momento topico per piazzare il raddoppio.

Il Verona chiude il conto

Al 26' Cangi pennella in area sul secondo palo, Berrettoni mette giù di petto eludendo allo stesso tempo l'intervento del diretto marcatore e serve Russo che a porta vuota non può mai sbagliare. Partita in cassaforte e sguardo al tabellone.

Dopo succede poco, i cinque minuti di recupero sono interminabili ma quando l'arbitro fischia la fine il Verona è da solo in testa grazie alla sconfitta del Pescara a Cosenza. Il Real Marcianise, invece, rimane desolatamente all'ultimo posto, ma come già successo altre volte dimostra di non meritare tale posizione, di poter ambire alla salvezza. Ora, però, occorrono punti.

Il tabellino

Verona - R. Marcianise 2-0

H.VERONA (4-3-3) Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (17’ s.t. Garzon ); Rantier (dal 31’ s.t. Farias ), Gomez (dal 14’ s.t. Colombo), Berrettoni. Panchina: Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Campisi. ALLENATORE Remondina.

REAL MARCIANISE (4-4-2) Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Manco (dal 41’ s.t. Tomi), Di Napoli (dall’8’ s.t. Alfano), Della Ventura, D’Ambrosio; Romano, Tedesco (dall’8 s.t. Galizia). Panchina: De Luca, Porpora, D’Apice, Montanari. ALLENATORE Boccolini.

MARCATORI 38’ p.t. Ceccarelli, 26’ s.t. Russo

ARBITRO Bietolini di Firenze 6

NOTE Paganti 1.349, abbonati 10.455, incasso 82.209 euro. Espulso al 38’ s.t. Piscitelli. Ammoniti: Romano, Ciano, Russo. Angoli 7-2 per il Verona, recupero 2’ e 4’.

I risultati e classifica

Andria - Giulianova 1-1

Cosenza - Pescara 2-1

Foggia - Rimini 3-0

Lanciano - Ternana 0-2

Ravenna - Pescina 3-1

Reggiana - Potenza 2-1

Spal - Portosum. 2-1

Taranto - Cavese - -

Verona - Marcianise 2-0


Verona 26, Ternana 24, Pescara 23,Portogruaro 20, Cosenza e Ravenna 18, Rimini e Reggiana 16, Spal e Taranto 15, Cavese, Foggia, Giulianova e Lanciano 13, Pescina 12, Andria 10, Marcianise e Potenza 9.