Contenuto Principale
Caserta - Nel silenzio Eluana parla al cuore. Speriamo nell'Amore! PDF Stampa E-mail
Venerdì 06 Febbraio 2009 11:26

CASERTA - Dal Nord al Sud dell'Italia, l'argomento è comune: Eluana. Eluana è solo un nome. Eppure, oggi, ovunque ti volti leggi o ascolti quel nome. Eluana è una donna che se non fosse in un letto, alimentata artificialmente, la maggior parte di noi neanche conoscerebbe. Nel suo nome c'è chi grida: "rispettiamo la Vita"; chi urla: "quella non è Vita".

Tanti strepitano

Tanti alzano la voce, gridano forte le proprie ragioni. Pochi si fermano per lasciare agire il silenzio, cercando di capire qual è la strada giusta da intraprendere.

Io non so quale sia la giusta scelta da fare. so solo che la Vita è tale finchè un cuore pulsa. Eluana non può nutrirsi da sola. Non apre gli occhi ma il suo cuore batte autonomamente.

Qualcuno dice: "è un vegetale". Eluana è una Vita. Un essere vivente, esattamente, come lo sono io, come lo sei tu. Anche un fiore che qualcuno cura con Amore è tale, anche se è ben ancorato nel terreno. Non parla. Eppure, la Vita ci parla da ogni angolo. Noi, però, puntualmente, non vogliamo ascoltare.

Eluana, come ogni essere vivente quando sarà  il momento cambierà  esistenza. Ora, è su questa terra, non l'attraversa con i suoi piedi ma è parte di un corpo che pulsa. Qualcuno dirà : "è prigioniera di un corpo immobile. Non è libera".

A questo punto mi domando: "quanti di noi sono DAVVERO LIBERI? Quanti di noi vivono la Vita così come potrebbe, realmente, essere Vissuta? Quanti Amano senza riserve, accettando quel che accade di volta in volta? Quanti, invece, vivono attendendo che i giorni, semplicemente, passino?"

Quando batte un cuore

Lo ripeto, io non so quale sia la verità, la giustizia, il potere dell'uomo, il potere di Dio. So solo che una pianta che, un giorno appare priva di Vita, secca, all’improvviso germoglia e genera altra Vita. Eluana, non si nutre autonomamente ma sta facendo germogliare fiori in cuori aridi di chi si erge a Giudice. Sì, avete capito bene. Fiori. Perchè nel cuore di ognuno che si pone la domanda "cosa è giusto fare?", in quel momento sta entrando un seme che con il tempo germoglierà , si svilupperò  e, in alcuni casi, fiorirà .

Non so cosa accadrà  alla mia Vita domani. Non so cosa mi riserverà  il destino, mi auguro solo di non aver bisogno di giudici ma di essere SEMPRE circondata da AMORE puro fino all'ultimo battito del mio cuore, perchè solo quando si rimane privi di Amore la Vita non è più tale e corre il rischio di apparire senza senso.

Rispettiamo la vita

Io vi dico: "rispettiamo la Vita. Rispettiamola davvero. Che non siano parole, ma fatti, azioni concrete. Rispettiamo la Vita nel bambino che viene concepito, nella donna e nell'uomo che non vogliono subire violenza, nell'anziano che non vuole essere abbandonato ma solo amato, nell'umanità  tutta che non vuole prodotti contraffatti e che non vuole respirare aria che lo divora dall'interno e nell'animale che non vuole diventare prigioniero di chi lo tiene legato, impedendogli di vivere liberamente o in quello che quando viene adottato e si sente amato, non vuole poi essere abbandonato quando il gioco finisce. Rispettiamo la Vita e facciamolo ogni volta che ne abbiamo la possibilità  senza voltare la faccia dall'altra parte".

Eluana, seguirà  la strada tracciata per lei, auguriamoci che sia un percorso d'Amore e non solo di prese di posizione.