Contenuto Principale
Caserta, memorial Lugni: Il trofeo vinto con il miglior tempo dalla squadra della Scuola di Commissariato Militare di Maddaloni. Affermazioni del Liceo Manzoni di Caserta e dell'Arca Atletica Sparanise PDF Stampa E-mail
Scritto da salvatore   
Lunedì 05 Giugno 2023 10:36

Commissariato_Maddaloni.jpg

CASERTA - La Giornata Nazionale dello Sport dedicata a Caserta al ricordo del noto dirigente sportivo e militare Atos Giorgio Lugni, di recente scomparso., è stata l'occasione per la riscoperta della vasta area verde che circonda l'Istituto per Geometri tra viale Gallicola, viale Leonardo e viale Buonarroti e che è dotata di un efficiente pistino di circa 800 metri, completamente rimesso in sesto per l'occasione dal Comune. su cui si sono svolte le gare di staffetta previste nel programma della riuscita kermesse.

A ribadire il potenziale sportivo e ricreativo della zona sono stati i rappresentanti delle istituzioni presenti, a cominciare dal Sindaco Carlo Marino, intervenuto con l'assessore Enzo Battarra, al Delegato Coni Michele De Simone, al Capo di Stato Maggiore della Scuola di Commissariato col. Francesco Paolo Barbella, presente con il col. Claudio Milone, ed altri rappresentanti delle istituzioni sportive, militari e scolastiche

Tra le circa trenta staffette iscritte ha prevalso, con il miglior tempo nella 4x800, il team della Scuola di Commissariato dell'Esercito di Maddaloni, che preceduto le formazioni della Brigata Bersaglieri Garibaldi e delle Fiamme Oro della Polizia di Stato; tra gli Istituti Scolastici ha vinto la rappresentativa del Liceo Manzoni di Caserta sull'Istituto Commerciale Terra di Lavoro e l'Istituto Tecnico Geometri "Buonarroti"; tra le Società Sportive prima classificata l'Arca Atletica Sparanise.

 Ad organizzare la kermesse, coordinata dal responsabile tecnico del Coni Giuseppe Bonacci, è stato dal punto di vista tecnico il Comitato Provinciale dell'Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) presieduto da Nicola Scaringi, in collaborazione con l’Asd Grant Felix guidata da Antimo Nero, e con il patrocinio dell'Anacomi (Associazione Nazionale Commissariato Militare) di cui è delegato il Generale Giuseppe Ianniello, subentrato nell'incarico allo stesso Lugni, e degli organismi sportivi vicini allo scomparso e cioè il Panathlon Club Caserta-Terra di Lavoro, presieduto dal Colonnello Giuliano Petrungaro, e la delegazione provinciale dell'Unione Nazionale Veterani dello Sport, guidata da Michele Centore.

Le gare si sono svolte sotto la vigilanza del Gruppo Giudici Gare della Fidal, guidato da Sergio Linguiti e Marco Toscano e della Federazione cronometristi con il responsabile provinciale Raffaele Ricciardi.

I promotori istituzionali dell'evento sono stati affiancati, nella cerimonia di premiazione. che ha garantito a tutti i partecipanti trofei e medaglie, anche dai familiari dello scomparso. e cioè il fratello Marco, anch'egli noto dirigente sportivo e animatore sociale, la moglie Emilia Anniballo, ed i figli Nadia e Mirko.

Ha fatto gli onori di casa la prof.ssa Carolina Palmieri in rappresentanza della dirigente scolastica dell'Istituto Buonarroti, Vittoria De Lucia, impossibilitata a partecipare,

Molto apprezzata dai partecipanti e dagli addetti ai lavori la distribuzione, al termine della gara, oltre a bibite, frutta e biscotti, delle gustose pizzette confezionate nella attrezzata cucina da campo messa a disposizione dalla Scuola di Commissariato di Maddaloni.