La Ble Juvecaserta cede a Potenza, domenica gara tre per l'accesso alle semifinali Stampa
Scritto da Antonio Luisè   
Venerdì 13 Maggio 2022 16:51
CASERTA - Si deciderà tutto domenica pomeriggio sul legno del palasport di Viale Medaglie d'Oro. Potenza fa sua gara due e riporta la serie a Caserta. Sul cmapo amico del Palapergola i potentini attono la Ble con il punteggio di 69-67 al termine di una partita dai due volti e contrassegnata da una prima metà tutta a favore dei bianconeri ospiti, completamente ribaltata, poi, dai locali nei secondi 20’ di gioco. L’inizio è stato tutto di marca casertana che in poco più di 3’ ha piazzato un immediato break di 10-2, mantenendo, poi, per l’intero primo quarto un vantaggio costante in doppia cifra e chiudendo alla prima sirena sul punteggio di 24-14. La Ble gioca una buona pallacanestro ed impone il suo maggiore tasso tecnico ai lucani anche nel secondo periodo di gioco raggiungendo con Mastroianni il +15 (31-16) e, poi, il +20 (41-21), con una tripla dello stesso capitano bianconero. L’Evenfi ha un primo accenno di reazione e con un canestro dalla distanza di Lorusso riesce a recuperare fino al -14 (29-43) prima che Bagdonavicius dalla lunetta (1/2) fissi il punteggio della prima metà gara sul 44-29. Cambia completamente la gara dopo l’intervallo lungo con i lucani che aggrediscono in difesa e trovano continuità in attacco. La Ble, dal canto suo, perde lucidità, non riesce più ad esprimere la sua pallacanestro e sbaglia tanto in attacco. Il problema è che non regge neppure in difesa, dove l’aggressività dei lucani produce anche tanti secondi tiri, frutto dei molti rimbalzi offensivi conquistati.  E così Potenza non solo recupera l’intero svantaggio, ma riesce anche a passare in testa con Lucarelli sul 49-46 prima che la coppia Markus-Bagdonavicius produca un parziale di 7-2 che consente agli ospiti di chiudere al 30’ in vantaggio sul 53-51. È evidente, però, che il trend della gara è del tutto diverso e l’ultimo quarto si gioca, perciò, sul piano della parità con vantaggi minimi da una parte e dall’altra. È Greco a 3’18” dalla fine a riportare i bianconeri in parità dopo la tripla di Lucarelli (62-62) ed è ancora il play con un 2/2 dalla lunetta ad impattare il successivo canestro di Sansone (64-64). Una conclusione di Bagdonavicius riporta la Ble in vantaggio, ma Aidoo dalla distanza insacca il canestro del 67-66 e, poi, dà un possesso pieno alla sua squadra realizzando entrambi i tiri dalla lunetta dopo un errore casertano in attacco. La Evenfi impedisce ai bianconeri ospiti di andare a canestro commettendo fallo su Bagdonavicius, che però dalla linea della carità realizza un solo personale (69-67). L’ultimo attacco potentino non sortisce effetto, così come quello dei bianconeri e, quindi, la sirena finale rimanda l’esito di questa sfida dei quarti di finale dei playoff alla gara in programma domenica alle 18.00 al palasport di Caserta.
 
Evenfi Potenza – Ble Juvecaserta Academy 69 – 67
(14-24, 29-44, 51-55)
 
Evenfi: Sansone 6, Dosic 2, Lorusso 12, Labovic 2, Lucarelli 13, Aidoo 14, Mica ne, Volpe 4. Kadzevicius 13, Filiani ne, Di Prospero 3, Spera ne. Allenatore Lionetti
Ble: Mastroianni 6, Markus 13, Cioppa 8, Kuvekalovic 12, De Ninno 3, Blair, Greco 10, Bagdonavicius 12, Romanelli, Pisapia ne, Miraglia ne, Tinto ne. Allenatore: D’Addio
Arbitri: Carotenuto di Scafati e Sacco di Salerno