Contenuto Principale
Caserta, “Una Scuola per la Vita” in finale a “Pulcinellamente” e “Oggiono Film Festival" PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Marzo 2015 13:02

CASERTA – La partecipazione de “Una Scuola per la Vita”, cortometraggio realizzato dai bambini del V anno della Scuola Primaria Sant’Antida ONLUS di Caserta, Member of UNESCO Associeated Schools, ai concorsi cinematografici di settore sta dando i primi risultati.

Dopo la conferma dell’ammissione a diverse Rassegne Nazionali, è stata resa nota la partecipazione alla finale della XVII Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “Pulcinellamente” – Sezione Cinema e Corti, del cortometraggio “Una Scuola per la Vita” prevista per mercoledì 29 aprile 2015, con inizio della proiezione alle ore 10.35, la cui premiazione avverrà il 3 maggio 2015 presso il Teatro Lendi di Sant’Arpino (Caserta). Su invito del Comitato promotore, nella personale della dott.ssa Carmela Barbato, parteciperà alla proiezione un rappresentanza dei piccoli attori casertani. La partecipazione dell’Istituto Sant’Antida ONLUS di Caserta, Member of UNESCO Associeated Schools, non è nuova avendo in precedenti anni scolastici concorsi per la Sezione Teatro con soddisfacenti risultati.

Altro importante appuntamento e obiettivo raggiunto dal cortometraggio “Una Scuola per la Vita”, realizzato dai bambini della Scuola Primaria Sant’Antida ONLUS di Caserta, è quello della promozione alla semifinale dell’“Oggiono Film Festival”, Concorso Nazionale per Cortometraggi realizzati da Ragazzi, X edizione, in programma a Oggiono (Lecco) dal 20 al 23 maggio 2015 presso il Palabachelet. In questo caso, il cortometraggio della scuola casertana, classificato tra le prime dieci pellicole ammesse alla semifinale, vedrà la sua proiezione il giorno giovedì 21 maggio 2015. La Rassegna “Oggiono Film Festival” è organizzata da “Ragazzi e Cinema” con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Oggiono, dell’Amministrazione Provinciale di Lecco e “Lecco Lombardia Film Commission”. Media Partner dell’evento sono “Rete 104 non è peccato”, “Teleunica” e “Odeon”.

L’Oggiono Film Festival, va riferito, nasce nel 2006 dal desiderio del Gruppo “Ragazzi e Cinema” (associazione interamente formata da adolescenti che, da oltre quindici anni, produce video e lungometraggi frutto della fantasia e della creatività dei ragazzi stessi) di promuovere un incontro annuale tra giovani che vivono o hanno vissuto, in differenti forme, l’esperienza di costruire un film, per favorire in questo modo uno scambio e una condivisione di idee, passioni e interessi.

Possono partecipare al concorso video e cortometraggi realizzati da ragazzi di età compresa tra i 6 e i 19 anni e prodotti nei più svariati contesti sociali : scuole, gruppi informali, oratori, centri di aggregazione, associazioni.

L’iscrizione al festival è gratuita, la durata dei cortometraggi non deve superare i 15 minuti e i video, editi ed inediti, devono essere stati prodotti a partire dall’1 gennaio 2013.

La direzione dell’Oggiono Film Festival ed una Speciale Commissione Artistica, tra tutti i cortometraggi che sono pervenuti entro il 31 gennaio 2015, di questi ne hanno selezionato 10, tra cui quello della scuola casertana, che avranno diritto d’accesso alla manifestazione. Il Festival non mira a divenire una semplice “gara” che proclami il “film più bello”: vuole altresì essere un’occasione di incontro tra ragazzi con le stesse passioni, in un clima di festa e di amicizia. Lo scopo è che, con questa manifestazione, possano nascere legami tra svariate realtà che, sul territorio nazionale, coinvolgono gli adolescenti in progetti ed attività che ruotano intorno al cinema. Si svolge dunque ad Oggiono, cittadina in provincia di Lecco e sede dell’Associazione.

Le giornate della kermesse sono caratterizzate da numerosi momenti pubblici e dalla partecipazione di personaggi (attori, registi) noti del piccolo e del grande schermo, presenti ad Oggiono sia come membri della giuria sia in qualità di ospiti. Il compito di tali “testimonials” è quello, oltre che di “eleggere” il video vincitore, di raccontare ai ragazzi in che modo il cinema e lo spettacolo hanno influito sulla loro vita, attraverso la rievocazione delle tappe fondamentali della carriera e dei principali lavori che li hanno visti impegnati. Sono due le giurie del Festival, la prima (Giuria di Qualità) è costituita da attori, registi, critici ed esperti cinematografici, insegnanti ed autorità La seconda giuria (Giuria Junior) è formata esclusivamente da ragazzi che avranno il compito di conferire ai cortometraggi in gara delle menzioni speciali: Miglior Regia; Miglior Soggetto; Miglior Attore; Miglior Attrice; Miglior Colonna Sonora; Miglior Trucco. La Giuria Junior assegna inoltre un Premio Speciale ad uno dei dieci film in concorso.

Queste e altre soddisfazioni sta consentendo di riscuotere il prodotto cinematografico dei bambini della Scuola Primaria Sant’Antida ONLUS di Caserta.

Questo prodotto, cortometraggio “Una Scuola per la Vita”, è una produzione On Stage Video, ed è stato realizzato su soggetto di Pierluigi Tortora, su sceneggiatura di Pierluigi Tortora e Felice D’Andrea, mentre la regia è affidata a Felice D’Andrea. Fonico di presa diretta è stato Fabio Sorrentino e l’assistente alla regia Renzo Caruso. Protagonista, unitamente agli studenti del V anno (con la collaborazione dell’insegnante prevalente Maestra Enza Anna Ribattezzato) della Scuola Primaria dell’Istituto Sant’Antida ONLUS, oltre al personale docente e Ata è lo stesso attore, autore e regista casertano Pierluigi Tortora.

Il cortometraggio, come enunciato in premessa, sta partecipando a diversi Festival Cinematografici di settore, come Pulcinellamente, Oggiono Fil Festival, Cortisonici, VideoMakerFilmFestival, G Awards, All in Festival, MyGiffoni Film, Roma Creative Contest, Artelesia Film Festival e IschiaFilmFestival.

 

“Una Scuola per la Vita” vuole essere la storia di un “riscatto sociale e morale”, come riferisce l’ideatore Pierluigi Tortora.

Come nasce l’idea portante del prodotto cinematografico? Lo spiega Pierluigi Tortora riferendo della decisione di una classe di “Bambini che un giorno decidono con il loro maestro di uscire dalla classe per fare una giornata di scuola diversa, piena di buone azioni e disponibilità verso il prossimo”. Infatti, nella realizzazione del prodotto cinematografico gli studenti andranno in giro per Caserta così da far conoscere ancora e meglio cosa offre la città“oltre la Reggia” e il fare le buone azioni si allinea con un filone tutto casertano, anche se di rilevanza nazionale, come il “premio per le Buone Notizie” giunto con il 2015 alla sua settima edizione con la costante partecipazione dei direttori delle maggiori testate nazionali e internazionali di informazione.

“Oggi sembra un’utopia parlare di solidarietà e affetto tra le persone – continua Tortora – che spesso sembrano già nemiche prima ancora di conoscersi”.

“Un sogno forse, il progetto del cortometraggio? – conclude Pierluigi Tortora – noi speriamo che questo piccolo film contribuisca a far scattare dentro a chi lo guarderà, la molla del bene”.

Soddisfazione da parte del Dirigente Scolastico dell’Istituto Sant’Antida ONLUS di Caserta, prof. Vincenzo Farina, per la riuscita dell’iniziativa, nonché per i risultati che si stanno conseguendo. Lo stesso, forte dell’abnegazione e missione condivisa su tutti i fronti del proprio personale (docente e ata) nel raggiungimento del miglior servizio offerto alla propria platea scolastica (Nido, Sezione Primavera, Scuola dell’Infanzia e Primaria) per una crescita scolastica curriculare e prima ancora anche di coscienza civica, ha incoraggiato la realizzazione di questa come altre iniziative volte a porre all’attenzione della Città di Caserta come l’Istituto Sant’Antida ONLUS sia un patrimonio inestimabile umano e culturale che per indole di riservatezza non viene ostentato in quanto consapevoli che il “passa parola”, derivante dall’esperienza diretta, è più efficace di qualsiasi forma di pubblicità indotta.

Per maggiori informazioni su questo evento e sulle attività dell’Istituto Sant’Antida ONLUS di Caserta, sito Via Sant’Antida, 27 a Caserta è possibile contattare la segreteria al numero Tel. 0823.322.276 oppure consultare il portale dedicato http://www.santantida.it/, inoltre è possibile consultare il profilo Social https://www.facebook.com/istituto.santantida ed ancora visionare e aderire al Gruppo Social https://www.facebook.com/groups/278572688933624/.