Contenuto Principale
Caserta, salute, sport e solidarietà, torna Campus 3S, visite mediche specialistiche e tanti giovani volontari a servizio della cittadinanza PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Settembre 2016 12:26

Caserta (CE) - Ritorna l’appuntamento annuale Campus3S, la manifestazione dedicata alla salute, allo sport ed al benessere promossa dall’Associazione Campus Salute Onlus in collaborazione con l’Associazione Sportform, che si svolgerà il prossimo fine settimana, il 30 settembre 1 e 2 ottobre, presso il suggestivo Parco Maria Carolina, nei pressi della Reggia di Caserta.  

I dettagli della kermesse, giunta alla sua terza edizione, sono stati illustrati martedì mattina nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella Sala Giunta del Comune di Caserta alla presenza, tra gli altri, del primo cittadino Avv. Carlo Marino, del Responsabile della sezione di Caserta del Campus Salute, Prof. Rosario Cuomo e del Presidente dell’Associazione Sportform, Avv. Tommaso Mandato, promotori dell’evento, del Commissario Starordinario dell’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” Dott. Michele Ametta e del Direttore Sanitario del Aorn Dott. Giulio Liberatore e del Presidente dell’ Ordine dei Medici Dott.ssa Maria Erminia Bottiglieri.

 Il Parco Maria Carolina sarà trasformato in un grande “Villaggio della prevenzione”: tanti medici volontari effettueranno visite controlli specialistici, screening, indagini e visite a tutta la cittadinanza. Ci sarà anche tanto sport, la manifestazione infatti prevederà anche eventi sportivi e solidali diretti agli alunni di tutte le scuole della città perché la prevenzione delle malattie passa attraverso l’educazione dei giovani.

Il prof. Rosario Cuomo, dopo aver ricordato le due Mission del Campus: prevenzione primaria delle malattie con progetti educativi orientati ai corretti stili di vita e quella secondaria, attraverso l’operato dei medici, che tende a scoprire la malattia latente, ha sottolineato che la prevenzione può avvenire anche attraverso lo sport ed il benessere. Ha quindi ringraziato tutti i medici e i volontari che da ben tre anni collaborano a questo progetto dedicando il proprio tempo. “Un progetto – ha affermato il responsabile - che sta prendendo campo anche in altre realtà. Il modello di Caserta di Campus3S, dove le S stano per Salute, Sport e Solidarietà, funziona e aumentano le persone che si uniscono a questa Associazione che conta almeno 80 soci, tra cui tre scuole di Caserta: il Liceo “Manzoni”, il Tecnico “Buonarroti” ed il Liceo “Diaz”. Il prof. Cuomo, tra l’altro gastroenterologo presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”,  ha annunciato altresì che a breve sarà organizzato un Campus anche a Vairano Patenora e a San Nicola la Strada. Dal canto suo, il Sindaco della città avv. Carlo Marino si è congratulato per l’iniziativa realizzata dall’Associazione a sostegno dello sport, della salute, del benessere e del volontariato, che tra l’altro avrà luogo dinanzi ad un Monumento Patrimonio dell’Unesco, e si è detto a disposizione della Onlus, perché simili azioni di solidarietà possono contribuire a creare una società migliore che tutela anche la salute dei cittadini. “Questo modello di solidarietà – ha infatti chiosato il primo cittadino - è da esportare in altre azioni di governo della città per costruire una società migliore”. “La città di Caserta – ha aggiunto il responsabile della Associazione Sportform avv. Tommaso  Mandato – è tra le sedici tappe del campus3S a livello nazionale e, nelle due scorse edizioni, ha riscosso uno straordinario successo, grazie soprattutto all’ottima attività di coordinamento del gruppo di Caserta. Il connubio tra Salute e Sport è vincente perchè lo sport è il maggior veicolo per diffondere i messaggi soprattutto tra i giovani”. Mandato si è complimentato anche per la scelta della location suggestiva e d’effetto, anche se non centrale, che sarà trasformata in un grande ospedale da campo, dove si svolgeranno visite mediche, ed in una area altrettanto ampia, dove si avranno luogo tante attività collaterali rivolte a tutta la cittadinanza. Torna Pompieropoli, realizzata con i Vigili del Fuoco, e si potranno praticare tantissimi sport, tra i quali basket, kickboxing, ballo sportivo, scherma, pattinaggio, calcio, yoga, e molto altri ancora. Maria Erminia Bottiglieri, in qualità di Presidente dell’Ordine dei Medici, oltre che di socia del Campus, ha ribadito l’importanza della Mission: la tutela del cittadino. “Molte persone non si curano per problemi economici – ha spiegato la dottoressa -  ben vengano manifestazioni come queste che sono uno stimolo alle visite. La dott.ssa Bottiglieri ha ricordato come l’Ordine sostenga il Campus con due commissioni: una del Volontariato che svolge attività presso il Centro Campania con i Mercoledì della Salute ed una seconda che si occupa della Prevenzione Medica a 360°.

Alla conferenza stampa ha presenziato altresì uno dei Commissari straordinari dell’AORN “Sant’Anna e San Sebastiano” Michele Ametta che si è complimentato per la lodevole iniziativa, molto ben organizzata e senza individualismi. “Bisogna imparare a fare sistema – ha chiosato il Commissario che ha tuonato contro i “troppi individualismi” che ci sono all’interno dell’Ospedale di Caserta - stiamo cercando di rimettere in moto un meccanismo, di fare sistema; se c’è collaborazione e rispetto per l’altro, si potrà fare, altrimenti quando noi Commissari andremo via, si ritornerà al punto di partenza”. Il commissario bolognese Ametta ha annunciato inoltre la disponibilità dell’ospedale a fornire locali e macchinari per attività di solidarietà ed  il prof. Rosario Cuomo ha subito colto l’occasione al volo suggerendo la possibilità di realizzare la “Domenica della prevenzione”. Anche il Direttore Sanitario dell’ospedale Dott. Giulio Liberatore, insediatosi da pochi giorni, ha sottolineato l’importanza di lavorare di comune accordo anche con altri Enti, ma ha anche evidenziato che non bisogna tralasciare il “diritto alla cura” e il “dovere di curare” perché al centro di tutto, c’è il “paziente” in un ospedale “sicuro”.

C’è poi una quarta S, la scuola sempre presente e partecipativa in occasioni del genere. Quest’anno più di cento alunni delle tre scuole socie “collaboreranno” con i volontari del campus accompagnando i pazienti agli ambulatori. In particolare l’attività dei 40 studenti del tecnico Buonarroti rientrerà nell’ambito dell’alternanza scuola/lavoro. Inoltre è stato annunciato dal prof. Cuomo che lo stesso Buonarroti ha offerto un’aula all’Associazione Campus Salute di Caserta dove  riunirsi e svolgere attività di ufficio. All’incontro con la stampa ha partecipato anche una delelegazione di alunni del Manzoni, del Buonarroti e del Diaz. Il Liceo Manzoni è stato rappresentato dalla dirigente Dott.ssa Adele Vairo che ha dichiarato: “Siamo soci del Campus da tre anni e collaboriamo attivamente alle tre S, con i progetti Salute, di cui è referente la professoressa Emma Faraldo presente alla conferenza, Sport e Solidarietà: tre assi fondamentali dell’Offerta formativa del Manzoni”. Presenti, per il Buonarroti, le docenti prof.sse Luisa Ruggiero e Gabriella Montanaro, insieme alla dirigente Dott.ssa Vittoria De Lucia che si è soffermata sull’importanza di simili attività per i giovani: “Se si investe sui ragazzi – ha affermato -  non si sbaglia mai, serve per far loro acquisire il modus vivendi della legalità”. Ad accompagnare gli alunni del Diaz le docenti referenti: prof.sse Maria Arena e Manuela Vanella che hanno portato i saluti del preside ing. Luigi Suppa. Sono intervenuti altresì i tanti volontari che collaborano al Campus, tra i quali Alfredo Matano, Gianni Di Lullo,  Antonella Marletta e Giovanna Farina. Sempre a favore della prevenzione è stato organizzato anche un torneo di Burraco “3 smazzate in Piazza” presso il Circolo Unificato delle Forze Armate, in programma venerdì 30 settembre, promosso dalla Federazione Fe.bur.it di cui è vicepresidente Antonio Froechlich. Descrivere “Campus3S”, con le sue eterogeneità, le mille emozioni che sa regalare, non è semplice, c’è solo un modo per conoscerlo: partecipare e viverlo! Il Villaggio della salute osserverà il seguente orario: venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19, sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.00 e domenica dalle 9,30 alle 12. Le prestazioni mediche riguarderanno le seguenti specializzazioni: cardiologia, gastroenterologia, senologia, endocrinologia e diabetologia, nevoscopia, otorinolaringoiatria, angiologia, urologia, pneumologia, ginecologia, pediatria, psicologia, psichiatria e neuropsichiatria infantile.