Contenuto Principale
Santa Maria Capua Vetere, prevenzione delle infiltrazioni criminali e salvaguardia dei livelli occupazionali. Appuntamento il prossimo 31 maggio a palazzo Melzi PDF Stampa E-mail
Scritto da salvatore   
Lunedì 27 Maggio 2019 11:06

SANTA MARIA CAPUA VETERE (Caserta) - Il G.R.A.L.E. research and consulting, spin off universitario dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” la cui attività è orientata, tra l’altro, alla ricerca di un delicato equilibrio fra prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività economiche e salvaguardia dell’integrità del mercato, da un lato, e tutela della libertà di iniziativa economica e salvaguardia dei livelli occupazionali, dall’altro, ha ritenuto di promuovere, in collaborazione con Confindustria Caserta, un confronto tra autorevoli attori del sistema delle misure di prevenzione, con particolare riguardo ai profili problematici ed agli aspetti operativi emersi nell’applicazione delle misure patrimoniali dell’amministrazione e del controllo giudiziario delle aziende di cui agli artt. 34 e 34 bis, D.lgs. n. 159/2011.

Quale reazione ai crescenti tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nell’attività di impresa, e comunque in funzione di prevenzione dei rischi di collusione, l’ordinamento giuridico italiano ha previsto una disciplina tesa a intercettare i flussi di denaro di provenienza illecita e ad escludere dal tessuto produttivo le imprese ritenute legate alla malavita organizzata. L’articolato strumentario delle misure di prevenzione – rivolto a prevenire il fenomeno, nell’intento di garantire con la massima efficacia la legalità e il buon andamento dell’azione amministrativa, nonché, al contempo, la libertà di impresa e la concorrenza - presenta, tuttavia, ancora lacune, che si manifestano nella prassi amministrativa e nella casistica giurisprudenziale, rispetto alle quali sembra opportuno avviare una riflessione.

Questi i temi che saranno affrontati il prossimo 31 maggio alle ore 9.30 a Santa Maria Capua Vetere presso l’ Aula Franciosi, Palazzo Melzi.

I saluti introduttivi saranno a cura di Giuseppe Paolisso Rettore dell’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Luigi Traettino Presidente di Confindustria Caserta, Lorenzo Chieffi Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza della Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Adolfo Russo Presidente dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Pagliano Presidente di G.R.A.L.E. research and consulting Spin Off - Aggregato di Diritto processuale penale presso il Dipartimento di Giurisprudenza della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

A moderare i lavori ci sarà Massimo Rubino de Ritis Ordinario di Diritto commerciale presso il Dipartimento di Giurisprudenza della Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Entrando nel vivo della tematica, discuteranno Raffaele Cantone Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Alberto de Chiara Associato di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza della Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Domenico De Falco Magistrato del TAR Campania Napoli, Maurizio Giordano Sostituto Procuratore della Repubblica della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Raffaele Ruberto Prefetto di Caserta e Massimo Urbano Giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Sezione Misure di Prevenzione.

Seguiranno gli interventi di Teresa Alesci Assegnista di ricerca Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, docente Master “Gestione e riutilizzo di aziende e beni confiscati” dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Renato Labriola avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere, Pietro Matrisciano Amministratore e Controllore Giudiziario, Mario Passaretta avvocato del Foro Santa Maria Capua Vetere dottore di ricerca dell’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Antonio Rinaldi Amministratore e Controllore Giudiziario e Camillo Irace, avvocato del Foro di Santa Maria Capua Vetere.