Contenuto Principale
San Marco Evangelista, Biodinamica in Viticoltura a Fiera Agricola dibattito su difficoltà e benefici PDF Stampa E-mail
Scritto da salvatore   
Mercoledì 03 Aprile 2019 13:54

SAN MARCO EVANGELISTA (Caserta) – Sabato 27 aprile alle ore 16 toccherà alla viticoltura biodinamica. Nella sala convegni di Fiera Agricola, kermesse che si terrà nel polo fieristico dell’A1 Expò a San Marco Evangelista dal 25 al 28 aprile, professionisti del settore, coordinati dall’enologa Anna Della Porta, parleranno delle difficoltà e dei benefici sul tema.

Il tema della produzione agroalimentare biologica è diventato, infatti, negli ultimi anni, una delle questioni centrali del settore a causa della sempre maggiore attenzione dei consumatori e degli interessi economici che regolano i rapporti di mercato tra produzione e distribuzione.

Anche il settore vinicolo non fa eccezione e sempre di più sono i produttori che si aprono al ‘bio’, convertendo le superfici dei vigneti agli standard normativi europei che regolano la materia. Anche di questo si parlerà a Fiera Agricola, che dedicherà uno dei suoi incontri tematici proprio alla “Viticoltura biologica e biodinamica: difficoltà e benefici”.

Il convegno consentirà di fare luce su tutti i problemi legati alla scelta ‘bio’ per un comparto, quello vinicolo, dove forte è la richiesta dall’estero e dove la Campania, ancora fatica a raggiungere le regioni maggiormente virtuose con solo il 6% dei vigneti biologici. Sicilia, Puglia e Toscana sono, infatti, le regioni dove si produce il 65% delle bottiglie ‘bio’ di tutto il paese.

Discuteranno di questi temi l’enologa Anna Della Porta, che ricostruirà il percorso storico e normativo della viticoltura biologica, e l’agronomo Davide Campagnano, a cui toccherà spiegare cosa accade nella pratica quotidiana ad un imprenditore che opta per la produzione di vini biologici. Ma l’incontro, moderato dalla giornalista Sara Carusone, darà anche l’opportunità di conoscere una delle realtà d’eccellenza del panorama produttivo biologico regionale: quello delle Cantine Morone di Guardia Sanframondi con la partecipazione all’evento di Eleonora Morone, in prima linea per la produzione vinicola biologica.

“Basta continuare ad impoverire i suoli. Il suolo è una risorsa limitata, la sua conservazione è fondamentale per il nostro futuro ecosostenibile”. A dichiararlo l’enologa Anna Della Porta.