Contenuto Principale
Calcutta, si avvia alla conclusione il “Bengal Global Business Summit”. Traettino alla conclusione dell’evento fa riferimento alle ZES PDF Stampa E-mail
Scritto da salvatore   
Sabato 09 Febbraio 2019 15:57

Image-18

CALCUTTA (India) - “Il progetto delle Zone Economiche Speciali è un’opportunità di sviluppo concreta per la provincia di Caserta e per l’intera regione Campania. Anche in questo caso, l’India è un partner strategico per noi e potrebbe essere uno dei Paesi interessati ad investire sul nostro territorio”. Così si è espresso il presidente di Confindustria Caserta, Luigi Traettino, che ha preso parte ai lavori conclusivi del “Bengal Global Business Summit”, manifestazione svoltasi a Calcutta e che ha visto la presenza di migliaia di imprenditori provenienti da oltre 30 Paesi, che hanno avuto modo di confrontarsi in appuntamenti “B2B” e di presentare le potenzialità dei rispettivi territori.

“Abbiamo diverse caratteristiche, in primis il nostro know-how, - ha aggiunto Traettino - che rendono attrattivo il nostro territorio agli occhi degli investitori esteri, in particolare quelli indiani. É stata un’occasione molto utile per confrontarsi con una realtà in grande espansione, con un Paese che cresce in maniera imponente”.

Al Bengal Global Business Summit, Traettino ha svolto diversi incontri bilaterali. Il presidente di Confindustria Caserta ha avuto modo di ringraziare per l’ospitalità il Ministro per la Finanza, il Commercio e l’Industria dello Stato indiano del West Bengala, Amit Mitra, mentre con il segretario di Stato del North Carolina (USA), Elaine Marshall, ha discusso anche del tema delle ZES.

La delegazione casertana, composta da 19 imprenditori, è stata una delle più numerose tra quelle che hanno partecipato al Bengal Global Business Summit. Nel corso della manifestazione sono stati tanti i momenti di confronto tra le imprese casertane e i colleghi indiani, con l’avvio di rapporti di collaborazione destinati a svilupparsi ulteriormente.