Caserta, presentazione del libro ″Il cancro della corruzione″di Claudio Mungivera al Manzoni il 25 Stampa
Venerdì 22 Maggio 2015 22:26

CASERTA - Lunedì 25 Maggio 2015, alle ore 11.00, presso l'aula magna del Liceo Statale "A.Manzoni" di Caserta si terrà la presentazione del libro "Il Cancro della Corruzione" del Tenente Colonnello dei Carabinieri Claudio Mazzarese Fardella Mungivera.

L'incessante susseguirsi di scandali provocati da comportamenti illeciti dei rappresentanti delle Istituzioni ha moltiplicato a livello mediatico l'utilizzo del termine "corruzione"  e degli aggettivi che ne derivano, primo fra tutti "corrotto". Nel libro, questo fenomeno viene assimilato ad un cancro, una tremenda malattia ormai diffusa in tutte le aree geopolitiche del mondo. Un'approfondita analisi del fenomeno, della sua natura storica, dei suoi meccanismi e degli scandali più e meno recenti che ne hanno mostrato l'entità. Una panoramica degli organismi nazionali ed internazionali preposti al suo contrasto ed uno studio delle questioni più recenti, portate alla triste ribalta delle cronache, come lo smaltimento dei rifiuti in Campania, le Ecomafie, la Terra dei fuochi.

E', questo, un ulteriore importante incontro che il prestigioso liceo casertano, retto dalla dirigente Adele Vairo, dedica ai testimoni privilegiati della cultura ed alla fondamentale tematica dell'impegno sociale e civile. ″Il Cancro della Corruzione″, è dedicato ad Agnese Borsellino, moglie del giudice Paolo, e vanta la prefazione di Manfredi Borsellino.

A fare gli onori di casa, sarà la preside Adele Vairo, da sempre fortemente impegnata per la promozione della cultura della Legalità e della Cittadinanza Attiva nel nostro territorio, anche e soprattutto a vantaggio delle giovani generazioni. Oltre all'autore del testo, nell'incontro moderato dal giornalista Emilio di Cioccio, interverranno Pasquale Iorio, coordinatore dell'associazione "Le Piazze del Sapere" e Gianfrancesco Coppo, presidente di "Scena Criminis".

DUE NOTE SULL'AUTORE

Ten. Colonnello nei Carabinieri dott. Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, publicista, scrittore, nato a Pomigliano d'Arco il 14.02.1966, dopo gli studi superiori vince il Concorso per l‘ Accademia Militare di Modena quale Allievo Ufficiale dei Carabinieri.

Nominato ufficiale svolge la propria attività quale comandante presso Comandi Territoriali dislocati in diverse regioni del Paese.

Tra i comandi retti in Sicilia spiccano il Nucleo Operativo di Palermo Piazza Verdi¸ la Compagnia di Carini immediatamente dopo la strage del giudice Falcone.In questi anni-1991-1996, terribili dal punto di vista dell‘ordine e della sicurezza pubblica si distingue per le innumerevoli attivitá di contrasto alla Criminalitá mafiosa nonché alla cattura di pericolosi latitanti per mafia inseriti nelle cosiddette  liste dei ricercati piú pericolosi compilate dal Ministero dell‘Interno collaborando con l‘allora Commissione Parlamentare d‘inchiesta della mafia presieduta dall‘On.Tiziana Parente.

Successivamente trasferito nella regione Lazio assume prima il comando della compagnia di Rieti poi quello di Civitavecchia. Entrambi i reparti insistono su una giurisdizione amplissima e connotata da problematiche di varia natura. Durante questo periodo di comando trae in arresto il famigerato Franco Gaiola alias “franco o‘fachiro“ capo clan della famiglia camorristica del Rione Barra di Napoli scappato a seguito di una violenta faida scoppiata in quei territori verso la fine degli anni 90.

Di rilievo inoltre i risultati conseguiti nell‘attivitá di contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, risultati che si sostanziano nella cattura di decine di corrieri di cocaina alcuni dei quali appartenenti al famigerato cartello di Medellin-Colombia, nonché al sequestro di ingenti quantitativi di droga.

Nel grado di Maggiore presta servizio di Stato Maggiore al comando Regione Piemonte e Valle d‘Aosta occupandosi per un periodo di operazioni per poi essere impiegato quale responsabile nella sezione disciplina e contenzioso.

Con il grado di Tenente Colonnello viene destinato quale responsabile della sicurezza al Comando NATO per il Sud Europa dove attualmente presta servizio.

Nel mese di Aprile 2012 é stato eletto vice-presidente del COBAR carabinieri Campania e Presidente del COIR Ogaden. Sono questi gli organismi di rappresentanza dell‘Arma dei Carabinieri con una giurisdizione che abbraccia la regione Campania, la regione Puglia, la Basilicata , l‘Abruzzo e il Molise.

Laureatosi, in giovane etá ed a pieni voti, in Giurisprudenza presso l‘Universitá degli Studi di Palermo in Scienza della Sicurezza presso l‘Universitá degli Studi di Tor Vergata (Roma) nonché in Scienze Politiche  presso l‘Universitá degli studi di Teramo, svolge altri corsi formativi di rilievo presso vari Istituti Universitari tra cui un Master di secondo livello presso la LUMSA di Roma quale Esperto in Scienza della sicurezza e della organizzazione con il massimo dei voti.

Attualmente  avendo coltivato da sempre la passione per la scrittura scrive articoli quale pubblicista su riviste di respiro nazionale nonché la pubblicazione di libri.

É autore di pubblicazioni e di numerosi articoli apparsi in riviste, specie in quelle specializzate.Tra i libri scritti si evidenzia ″Il cancro della corruzione″ edito dalla Rogiosi, 2014, libro dedicato ad Agnese Borsellino, moglie del giudice Paolo.

É autore del libro ″800 altro″ importante compendio di pittori napoletani di fine ottocento, libro premiato con il premio letterario Napoli International Cultural classic 2013 e con il premio Incostieramalfitana 2013.