Arzano, incendio ASI: Livelli di diossine tornati nella norma Stampa
Scritto da salvatore   
Mercoledì 24 Novembre 2021 13:34

ARZANO (Napoli) - Prosegue il monitoraggio delle diossine effettuato in relazione all’incendio divampato lo scorso 15 novembre ad Arzano (Napoli) in via Torricelli, monitoraggio effettuato con un campionatore di aria ambiente HI VOl ad alto volume, posizionato presso il locale Comando di Polizia Municipale. Si rendono noti gli esiti analitici del quarto, quinto e sesto ciclo di campionamento, effettuati rispettivamente in data 18-19 novembre, 19-20 novembre e 20-21 novembre. In precedenza l’Agenzia ha reso noti gli esiti dei primi tre cicli di campionamento.

Le concentrazioni di diossine e furani riscontrate (PCDD+PCDF), espresse in pg/Nm3 I-TEQ (picogrammi per normal metro cubo in termini di tossicità totale equivalente), sono riportate nella tabella a seguire. Premesso che per i microinquinanti PCDD/F non sono al momento stati stabiliti né a livello europeo, né a livello nazionale, valori limite o soglie di riferimento in materia di qualità dell’aria, in rosso sono indicate le concentrazioni che hanno superato i riferimenti a seguire:

a) concentrazioni di tossicità equivalente dell’ordine di 0,1 pg/Nm3 I-TEQ, mediamente riscontrabili in ambiente urbano (sebbene soggette a grande variabilità), come individuate dall’OMS Air QualityGuidelines - Second Edition 2000;

b) valore per PCDD e PCDF, individuato nelle linee guida della Germania (LAI LaenderausschussfuerImmissionschutz - Comitato degli Stati per la protezione ambientale) pari a 0,15 pg/Nm3 I-TEQ.

Incendio di Arzano del 15 novembre 2021.
Dati relativi al monitoraggio di diossine e furani

Periodo di
campionamento

Risultati delle prove espressi come pg/Nm3 I-TEQ

   

15-16 novembre

1,70

16-17 novembre

1,96

17-18 novembre

2,03

18-19 novembre

2,02

19-20 novembre

0,015

20-21 novembre

0,015

Lo spegnimento definitivo degli ultimi focolai, unito al peggioramento delle condizioni atmosferiche, ha provveduto a favorire la dispersione completa delle sostanze inquinanti prodotte dall’incendio, riportando i livelli di diossine e furani nella norma. È in corso di valutazione un campione prelevato nella giornata di lunedì 22 novembre per un’ulteriore conferma degli ultimi risultati riscontrati. Si rimanda al sito arpacampania.it per le precedenti comunicazioni e per i successivi aggiornamenti relativi all’incendio in questione.