Contenuto Principale
Maddaloni, Welcome Stati Generali per “Scegliere il futuro della città” nei giorni 25 e 26 febbraio PDF Stampa E-mail
Domenica 12 Febbraio 2017 21:49

MADDALONI (Caserta) – “Scegli il futuro della tua città” così questo messaggio si caratterizza la homepage del portale web che annuncia per i giorni 25 e 26 febbraio 2017 Gli “STATI GENERALI” della Città che si terranno nei locali del Centro Studi e della Biblioteca del complesso della SS. Annunziata di Maddaloni in piazza Umberto I°.

Con Stati generali comunemente si indica un organo di rappresentanza dei tre ceti sociali esistenti nello Stato francese prima della Rivoluzione francese del 1789, un organo quindi che, umilmente e senza pretese, vuole mettere attorno ad un tavolo, ovvero a cinque tavoli, le problematiche della Città al fine di affrontare con esperti e con proposte esterne le possibili soluzioni atte a dare i giusti input alle future amministrazioni locali nonché suggerimenti agli Enti sovrastanti.

“Welcome Maddaloni” non è un movimento politico ne una lista elettorale, anzi intende servirsi delle intelligenze, delle esperienze, delle idee e delle competenze nonché della storia personale di tanti cittadini (tra cui i promotori e gli esperti di settore) al fine di elaborare documenti tematici ed un documento finale che sarà a disposizione della città, di coloro i quali intendono rispettosamente mettere a disposizione le loro persone, facce ed esperienze della città nella prossima tornata elettorale.

“Welcome Maddaloni” ha elaborato un sistema, che presto sarà reso noto, con il quale per il tramite di moderatori e coordinatori, di supporto ai tavoli degli esperti, metterà nelle condizioni ciascun cittadino di poter essere parte attiva e protagonista della iniziativa, siano essi politici o semplici cittadini.

Dal portale web http://www.welcomemaddaloni.it/ apprendiamo anche il “Perché gli stati generali” ovvero :

«Welcome Maddaloni: Benvenuta Maddaloni, è il tema degli Stati Generali che l’associazione omonima, d’intesa con tante altre associazioni e gruppi e movimenti del mondo del volontariato e della cultura, cattoliche e laiche, della città erede dell’antica Calatia, vuole organizzare nella sua comunità e per la sua comunità.

Non è una operazione politica, ma sociale e culturale: Stati Generali a Maddaloni significa pensare per una volta al futuro della città e al suo presente, partendo dal passato remoto e da quello prossimo.

E’ il tentativo di costruire un progetto, una visione per Maddaloni, che la guidi per i prossimi cinquant’anni almeno. E perciò non è un progetto politico: i politici oggi pensano solo al domani, al massimo al dopodomani, cioè quando ci sarà il loro nuovo turno elettorale. Maddaloni, come l’Italia, ha bisogno di persone che pensino a costruire un futuro che non le veda necessariamente presenti e attive e perciò dovrà essere una visione costruita dalle persone migliori della città, senza alcun interesse, insieme con il popolo.

Un progetto spiegato e condiviso – come non si fa mai – un progetto ambizioso e folle, ma come spiegava un tipo di cui tutti vorremmo avere un telefonino o un computer, dobbiamo essere folli per costruire un mondo migliore; affamati di bello per poterlo vivere bene.

E di questo ha bisogno Maddaloni. Di essere folle, perché affamata già lo è».

In un momento in cui pullulano movimenti politici e liste elettorali, dove democraticamente si sviluppa il dibattito sulle persone da rappresentare la guida della città con le primarie, “Welcome Maddaloni” vorrà essere la nota stonata, il controcorrente …. Ovvero intende partire, interdisciplinarente, trasversalmente dall’analisi della città per elaborare indirizzi oggettivi e validi per chiunque, per espressione dell’elettorato, sarà chiamato a risanare le sorti e promuove l’immagine e la società maddalonese.

Andando più nel dettaglio, i lavori cominceranno sabato, 25 febbraio 2017, alle ore 10 con la conferenza stampa di presentazione. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, si aprirà con il primo tavolo, dal titolo “Sicurezza e arredo urbano”. Seguiranno poi i temi “Servizi alla persona” e “Ambiente e legalità”. Ogni tavolo avrà la durata di un’ora e si concluderà con la stesura delle linee programmatiche che emergeranno dal dibattimento. Sarà dunque la volta di domenica 26 febbraio 2017, invece, a partire dalle 9:30, si parlerà di commercio, attività produttive, lavoro, eventi, cultura e sport. In chiusura – prevista per le ore 13 – sarà data lettura del documento finale a compimento dell’assemblea.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare e a dare il proprio contributo con proposte, segnalazioni e suggerimenti attraverso la sezione “Di’ la tua” del sito www.welcomemaddaloni.it.

Per aggiornamenti è stata resa fruibile anche la pagina social https://www.facebook.com/welcomemaddaloni/ .